Ora però dimmi la verità. Quanto ti manca la Calabria?

Lo so, lo so.

Non voglio girare il coltello nella piaga! Se da tempo abiti all’estero, o lontano dalle tue radici, posso solo immaginare che cosa stai provando da quando sei via.

Se invece non hai mai abitato in Calabria e non sei di origine calabrese, allora questo posto fa lo stesso per te. Anzi, confesso che un po’ ti invidio: per te i nostri sapori sono tutti da scoprire. Non potevi capitare in posto migliore!

La sopressata, la salsiccia calabrese, la provola, il nostro pecorino, i peperoni ripieni, ma anche il pane e i nostri dolci tipici…

I prodotti di una volta… fatti come una volta!

Ma cosa vuol dire “fatti come una volta”?

Vuol dire ritorno al verde della campagna?

Vuol dire tornare a utilizzare solo ingredienti naturali e genuini?

Vuol dire ritrovare i prodotti famigliari, come quelli preparati dai nostri nonni?

Vuol dire ciascuna di queste cose, in verità. Perché:

A. Vuol dire innanzitutto che non c’è traccia di contaminazione con additivi chimici, vitamine, lattosio, nitriti, nitrati e altri conservanti per quanto riguarda la carne, i formaggi, i dolci e tutti gli altri nostri prodotti.

Esatto.

CalabriaBox nasce con la missione di unire sotto un solo nome tutti i migliori produttori della nostra terra, tutti i piccoli produttori che non sono soggetti al mercato della grande distribuzione.

Quindi? Quindi ad esempio non devono preoccuparsi che la loro sopressata mantenga quel colore rosato vivo anche fra mesi!

B. Vuol dire che il norcino lavora intere mezzene, allevate nella stessa azienda in cui avviene la macellazione: il controllo, dall’allevamento alla macellazione, alla produzione del salume, è sicuro al 100%.

C. Vuol dire che non ci sono stabilimenti esterni, all’estero o in giro per l’Europa, dove i nostri salumi vengono prodotti: tutto viene fatto in casa e i nostri alimenti hanno il profumo della nostra terra.

D. Vuol dire che i nostri pecorini, i nostri salami, la nduja, le sopressate, non sono prodotte in Sardegna o in Sicilia e poi sovra-etichettate con il marchio calabrese: i produttori ai quali facciamo riferimento e dai quali acquistiamo sono tutti sul territorio calabrese e lavorano dall’inizio alla fine sul territorio.